logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2021-04-05 00:00:00

    Vaccini anti-Covid, Federfarma raccoglie le adesioni delle farmacie.

    Federfarma avvia il reclutamento delle farmacie che effettueranno i vaccini anti-Covid. Le sedi provinciali della Federazione raccoglieranno le adesioni e le trasmetteranno a Fedefarma nazionale. Elenco alla mano, la Struttura commissariale potrà inserire i presidi nel piano di distribuzione dei vaccini.


    L’accordo con Governo e Regioni

    La vaccinazione da parte dei farmacisti è stata prevista dal Decreto Sostegni e poi regolata dall’Accordo quadro nazionale firmato il 29 marzo da Governo, Regioni, Federfarma e Assofarm.


    “L’Accordo quadro – commenta il presidente di Federfarma, Marco Cossolo – è stato esaminato e valutato molto positivamente dall’Assemblea nazionale Federfarma che ha accolto con grande disponibilità ed entusiasmo la richiesta di collaborazione che viene dalle istituzioni e che è stata rivolta ai delegati Federfarma riuniti in Assemblea direttamente dal ministro della salute Roberto Speranza, al quale va il nostro ringraziamento e l’apprezzamento per il duro lavoro svolto in questi mesi”.


    Formazione e sicurezza

    Le farmacie, sottolinea Cossolo, sono pronte “a dare il proprio supporto e sono già tantissimi i farmacisti iscritti al corso di formazione predisposto dall’Istituto superiore di sanità e che si stanno organizzando per essere in grado, non appena saranno disponibili i vaccini loro destinati, di fare la propria parte nella guerra contro il Covid-19, come già fatto con i test sierologici e i tamponi rapidi”.


    Secondo il presidente di Federfarma, le procedure previste dall’Accordo “consentono di garantire i massimi livelli di sicurezza e di effettuare, quindi, la somministrazione dei vaccini in farmacia nella massima tranquillità e la rete delle farmacie – conclude Cossolo – dimostrerà anche in questa occasione la propria efficienza e la propria capacità di rispondere in tempi rapidi e in modo efficace alle esigenze di salute della collettività”.