logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2021-04-20 00:00:00

    Vaccino Covid-19, la Commissione Ue avrà 100 milioni di dosi in più da Pfizer/Biontech

    Saranno 600 milioni le dosi che verranno consegnate all’Unione europea entro il 2021. Queste sono le intenzioni e le promesse, sempre che vengano rispettate. Infatti, la Commissione europea ha esercitato l’opzione per comprare ulteriori 100 milioni di dosi di vaccino da parte di Pfizer/Biontech.

    600 milioni

    Lo ha annunciato la Commissaria alla salute, Stella Kyriakides, tramite il suo account Twitter. L’annuncio rientra perfettamente nella strategia che l’esecutivo europeo ha intenzione di portare avanti come annunciato la settimana scorsa. Si punterà tutto, o quasi, sui vaccini a mRna, relegando al ruolo di comprimari i prodotti adenovirali di J&J e AstraZeneca. Entro la fine dell’anno, quindi, l’Ue conta di avere a disposizione almeno 600 milioni di dosi di vaccini. Le dosi aggiuntive a cui l’Ue ha deciso di avvalersi rientrano all’interno di un secondo accordo con Pfizer/Biontech avvenuto a gennaio 2021 che prevedeva subito 200 milioni di dosi più, appunto, 100 milioni in opzione.

    …e 1,8 miliardi

    Ma a questi 600 milioni potrebbero aggiungersi altre commissioni in quanto il governo europeo sta negoziando con Pfizer/Biontech per altri 1,8 miliardi di dosi di vaccino a mRna. Una decisione (come è stato scritto qui) che metterebbe le due società farmaceutiche in un ruolo di predominanza sul mercato nonostante l’aumento del prezzo proposto dalle imprese stesse e la possibilità che gli accordi con AstraZeneca e J&J non vengano rinnovati dopo il 2022.