logo
Ricerca
Nome attore o spettacolo:  
Il numero tra le parentsi indica il numero di proposte attive per ogni convenzionato
 
Il Circolo (9)Ottica Belfiore (1)Teatro Olimpico (4)
Teatro Vascello (2)Teatro Vittoria (1)ZOOMarine (1)

 

Teatro Olimpico



 

L'accordo con il Teatro Olimpico prevede le seguenti condizioni:

"La prenotazione deve essere effettuata obbligatoriamente tramite telefono oppure e mail. Il pagamento e ritiro dei biglietti verrà concordato al momento della prenotazione. Le riduzioni, per il titolare di tessera più massimo tre accompagnatori, sono valide solo negli infrasettimanali da lunedì a mercoledì tranne diversa segnalazione. Per il pagamento al botteghino si potranno utilizzare contanti, bancomat, carta di credito Visa/Maestro. Non accettiamo assegni - Le coordinate telefoniche per le prenotazioni sono le seguenti:
06/32.65.99.27 – 333.93.07.636 - ufficiopromozione@teatroolimpico.it

La Redazione del Sito di EMA-ROMA




Dal: 14/01/2021 Al: 29/03/2022
Stagione Teatrale 2021 / 2022

STAGIONE 2021/2022

“… di nuovo insieme”

Si parte il 14 ottobre con ‘Duum – Il salto verso la bellezza’. Il successo europeo dei Sonics arriva al Teatro Olimpico di Roma. Rinnovato nelle scene, nei costumi e nelle musiche, ricco di nuove e avvincenti evoluzioni acrobatiche, ‘Duum’  è lo spettacolo di apertura perfetto per il momento storico che stiamo vivendo. Una sfida alle leggi di gravità unita all'armonia del movimento dove gli artisti ci conducono in un regno sotterraneo. Uno spettacolo che conduce per mano lo spettatore verso la superficie come ritorno alla luce e alla felicità. Gli acrobati di ‘Duum’ rappresentano, con la loro arte, la voglia di rinascita e risalita verso un nuovo risveglio. 

Dopo lo straordinario successo di ‘Ridi con me’, Antonello Costa torna al Teatro Olimpico con un nuovissimo varietà. Dal 19 ottobre l'attore siciliano è in scena con ‘Gran Casinò’. Un formidabile corpo di ballo, la soubrette Annalisa Costa, Gianpiero Perone, spalla esilarante e complice, accompagnano l'artista in questa nuova peripezia scenica. 

 

Dal 26 ottobre Emiliano Pellisari porta in scena ‘No Gravity Dance Theatre – Inferno 2021’. In questa nuova edizione il corpo umano e` violentato dalla forza cinetica del volo aereo, fasciato da tessuti bagnati, bendato da corde e stracci, appeso in aria. Danzatori, atleti e acrobati sfidano la gravità ed immagini straordinarie appaiono dal buio in una carrellata senza sosta di effetti. Un mondo dove il reale e il virtuale si mischiano in un caleidoscopio di immagini. Un inferno paradossale come Escher, assurdo come Magritte, a tratti caravaggesco. Uno show dove il disegno della luce, la musica e l’illusione si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica. 

 

Dal 13 novembre un grande ritorno quello di ‘Shine Pink Floyd Moon’. Accompagnato dal vivo dal sound psichedelico, ipnotico ed astrale dell’acclamata band Pink Floyd Legend e interpretato dagli applauditi solisti e corpo di ballo della Compagnia Daniele Cipriani, con le coreografie del grande maestro Micha Van Hoecke, ‘Shine’ è musica senza tempo, ponte tra musica rock e musica classica. Un viaggio nel mondo della luna, luogo di follia e senno smarrito, ma anche simbolo di poesia, fantasia e vita.

Spazio alla risata dal 16 novembre con un one-woman show d'eccezione: quello di Francesca Reggiani, sul palco con ‘Gatta Morta’.                 Lo spettacolo prende a pretesto la caratteristica principale della gatta morta, ovvero la capacità di manipolare gli altri, per raccontare le sabbie

 

 

mobili del nostro tempo, l’incerto confine tra vero e falso, tra sentimenti e risentimenti, tra buoni visi e cattivi giochi. La politica, i social, l’informazione, l'attrice porta in scena una scorta di buonumore da aggiungere a mascherina e disinfettante per affrontare il difficile momento che ci è capitato in sorte.

Novembre è il mese del divertimento: dal 24 si ride insieme a Uccio De Santis con ‘Stasera con Uccio’ un mix esplosivo di monologhi, un viaggio attraverso gag irresistibili, racconti di vita vissuta il tutto alternati con i video che hanno fatto la storia del programma televisivo Mudù.     Lo show racconta, in forma di monologo e di sketch a due, la vita di un comico “per vocazione”. Dagli esordi per vincere la timidezza, alle feste in casa, al suo grande amore: il teatro. 

Dal 5 dicembre spazio alla danza classica con ‘Lo Schiaccianoci’. Il Russian Classical Ballet diretto da Evgeniya Bespalova si propone di conservare integralmente la tradizione del balletto classico russo che sara` rappresentato dall'acclamata e prestigiosa compagnia Russian Classical Ballet, composta da un cast di stelle provenienti dai più importanti teatri del panorama russo. Il balletto racconta la storia di una ragazza che sogna un principe. Una storia che attiva l'immaginazione in ognuno di noi, portandoci nel regno della fantasia. Uno spettacolo da vivere con la famiglia, ma soprattutto da non perdere.

Un grande e atteso ritorno quello di Vittorio Sgarbi con una nuova riflessione sull’arte mescolata quest'anno alla figura di Dante Alighieri.    Il suo quinto spettacolo ‘Dante Giotto’, in scena dall'8 dicembre, raddoppia i protagonisti su cui ruota l'intero lavoro. Questa volta, al centro della sua nuova magistrale produzione, ci saranno Dante Alighieri, nell’anno delle celebrazioni a lui dedicate, e il pittore Giotto. Le musiche sono composte ed eseguite dal vivo dal M° Valentino Corvino.

Le festivita` natalizie hanno come protagonista il grande Maurizio Battista. Risate garantite con il mattatore romano in scena con il suo nuovo spettacolo. Dal 14 dicembre l'artista torna al Teatro Olimpico con la sua irresistibile comicità. ‘A Modo Mio’ è il titolo di questo nuovo show, un'analisi sociale cruda e simpatica, commossa e partecipe dell’umanità, di sè stesso e del mondo che lo circonda.

Giunge alla diciottesima edizione il Festival di Magia firmato Supermagic. Dal 27 gennaio in scena con ‘Segreti’, il titolo del nuovo imperdibile spettacolo nato per divertire e sognare con i migliori illusionisti, prestigiatori, mentalisti e campioni nazionali e internazionali. Un viaggio esperienziale da vivere con tutti i sensi per svelare i segreti di quella magia che ognuno di noi ha dimenticato di conoscere e di sapere fare.

Dall'8 febbraio ‘Parsons Dance’. Lo spettacolo incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. Le creazioni di Parsons, prima fra tutte la celeberrima “Caught” del 1982, portano il segno di una straordinaria teatralità e di un lavoro fisico che si trasforma in virtuosismo e leggerezza. È una danza solare, che diverte in quanto espressione di gioia, capace di trasmettere emozioni semplici e dirette, quindi estremamente accessibile al grande pubblico. 

Dal 15 febbraio in scena Riccardo Rossi. Dopo ‘W le donne’, lo show che illustrava la netta superiorità della donna sull'uomo, Riccardo Rossi non poteva esimersi dal parlare degli uomini, dividendo la loro esistenza in un grande trittico: l'infanzia, la maturità e la vecchiaia. Nasce così ‘Ecce Homo’ uno spettacolo che vuole affrontare le difficoltà del maschio nel dare un senso alla sua vita.

Dall'8 marzo tornano le fantastiche gag dei nostri supereroi preferiti per una seconda stagione tutta da scoprire! Lillo & Greg, in ‘Gagmen Upgrade’, porteranno in scena i loro intramontabili cavalli di battaglia insieme a moltissime novità. Uno spettacolo esilarante che attinge dal loro inesauribile repertorio teatrale, televisivo e radiofonico. Uno sfavillante "varietà" firmato dal duo più divertente dei nostri tempi.

La primavera si apre con Vincenzo Salemme dal 29 marzo con ‘Napoletano? E famme 'na pizza’. Tutte le citta` vivono sulla propria pelle il peso degli stereotipi, ma Napoli piu` di ogni altra. Molto spesso, sono i napoletani stessi a pretendere dai propri concittadini una autenticità cosi` ortodossa da rischiare l’integralismo culturale. Con questo divertente spettacolo Salemme prova a capire, in chiave ironica, se è un napoletano autentico o un traditore dei sacri e inviolabili usi e costumi della sua terra.

Anche quest'anno non mancano gli Spettacoli Unici del Teatro Olimpico. ‘Tango all'Opera’ (8 novembre), ‘Bohemian Symphony Orchestral Queen Tribute’ (9/10 novembre), ‘Gente distratta … in cerca di Pino Daniele’ (11 novembre), ‘Hotel Supramonte’ (22 novembre), ‘Pozzolis Family’ (29 novembre), ‘Gio Evan’ (30 novembre/1 dicembre) sono gli eventi imperdibili che quest'anno arricchiscono, con la loro presenza, una stagione già pregna di grandi nomi. 

Conclude Andrea Posi, amministratore delegato: “In questo lungo periodo il Teatro Olimpico non si è mai fermato e si è impegnato in un intenso lavoro “dietro le quinte”. “Abbiamo lavorato -aggiunge Posi- con grande determinazione e fiducia, anche insieme alle realtà istituzionali del territorio e a tutta la comunità artistica della città al miglioramento della nostra struttura per accogliere nuovamente e al meglio il nostro pubblico. Importante e continuativa, quest’anno più che mai, è stata l’attività con le compagnie per la creazione della nuova stagione teatrale 2021-2022 con significative presenze artistiche oltre ad eventi e momenti celebrativi di rilievo internazionale. Un grande impegno, preso per rinnovare, oggi più che mai, il forte legame tra il Teatro Olimpico e il suo affezionato pubblico ma soprattutto con l’intera città di Roma”. 

Il Teatro Olimpico quest'anno sceglie di essere paper-free e promuove il consumo consapevole e il rispetto dell'ambiente. Una scelta legata anche alle disposizioni anti-Covid19. Ridurre al massimo lo scambio di materiale cartaceo è un piccolo gesto di prevenzione nei confronti dei nostri ospiti.

TEATRO OLIMPICO

Piazza Gentile da Fabriano, 17

Come acquistare

Online presso il sito www.teatroolimpico.it
Al botteghino con carta di credito, bancomat e in contanti
Punti vendita: elenco completo nella sezione dedicata del sito

Botteghino Teatro Olimpico
Piazza Gentile da Fabriano 17 – Roma mail: biglietti@teatroolimpico.it

 

Ufficio Stampa

Rocchina Ceglia: tel. 3464783266 - mail rocchinaceglia@rocchinacegliacomunicazione.it

 



Torna Su


Dal: 26/10/2021 Al: 31/10/2021
Inferno

 



Torna Su


Dal: 11/11/2021 Al: 11/11/2021
Gente distratta... in cerca di Pino Daniele

 

 

“Amando, Sognando, Crescendo” ecco uno dei versi del celebre brano di Pino Daniele, GENTE DISTRATTA, che ha ispirato il nome della band che, giovedì 11 novembre, salirà sul palco del Teatro Olimpico di Roma.

Un concerto? Non solo… alla musica si aggiungono parole ed atmosfere che fanno rivivere uno dei più grandi talenti musicali del nostro paese. Uno spettacolo coinvolgente, emozionante e leggero. La ricerca musicale portata avanti dalla band sin dal 2014, raggiunge oggi una maturità eccezionale.

Gli arrangiamenti dei Gente Distratta interpretano, con originalità e rispetto, il “sentimento” del bluesman partenopeo.

Cantante e chitarrista delle strade di Napoli, amico di chi quelle strade le abita, narratore che ha saputo descrivere una città eterna come nessuno mai, con semplicità e sincerità, Pino Daniele ha saputo creare momenti musicali poetici, originali, eclettici e viscerali.

I Gente Distratta attraversano quelle atmosfere, ne assorbono l’energia e la restituiscono allo spettatore che diventa parte di un viaggio musicale, un viaggio in un’epoca dalla quale è impossibile distaccarsi.

“Gente distratta… in cerca di Pino Daniele”, un evento imperdibile, un’occasione unica per rivivere la musica del grande Pino.

Prezzi

Intero

Ridotto

Riduzioni

 

Poltronissima S

34,50

28,50

Poltronissima

28,50

23,00

Poltrona / balconata

23,00

18,00

Galleria

19,50

16,00

 

 

 

 

 

 

ore 21.00



Torna Su


Dal: 08/11/2021 Al: 08/11/2021
ANNA SEROVA E TANGO SONOS

In scena l’8 novembre

 

La grande tradizione dell’opera italiana incontra i ritmi del tango e del folclore argentino.

Le immortali arie, duetti e sinfonie dei grandi operisti italiani come Rossini, Verdi e Puccini, assumono un colore nuovo, vibrante ed originale, nelle rivisitazioni di Roberto Molinelli, affidate alla virtuosità della viola di Anna Serova e dei Tango Sonos.

Il Tango deriva per gran parte dall’immigrazione italiana in Argentina, tanto che i più grandi compositori di questo genere portano cognomi evidentemente italiani (Piazzolla, Pugliese, Troilo, D’Arienzo, De Caro…). L’opera italiana e la canzone napoletana hanno pertanto influenzato grandemente lo sviluppo del Tango nella regione del Rio de la Plata, tra l’Argentina e l’Uruguay. Nella stessa regione, inoltre, erano e sono ancora presenti ritmi e forme musicali autoctone o di derivazione africana, per via dell’altra grande immigrazione di massa nel continente americano (milonga, chacarera, zamba…).

Il progetto “Tango all’Opera” riunisce questi mondi così lontani geograficamente, eppure così legati da una stretta parentela musicale e vanta dell’alto patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia.

Prezzi

Intero

Ridotto

Riduzioni

 

Poltronissima S

34,50

28,50

Poltronissima

28,50

23,00

Poltrona / balconata

23,00

18,00

Galleria

19,50

16,00

 

 

 

 

 

 

ore 21.00



Torna Su