logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2016-11-05 15:17:41

    Antibioticoresistenza, 29 mosse per evitare le infezioni durante le operazioni. Ecco le linee guida dell’Oms

    Medicina scienza e ricerca

     

    Antibioticoresistenza, 29 mosse per evitare le infezioni durante le operazioni. Ecco le linee guida dell’Oms

    Si va da semplici precauzioni, come far sì che pazienti facciano la doccia prima di andare sotto i ferri, al modo migliore per disinfettare le mani strofinandole per bene, al consiglio di utilizzare suture antibatteriche. Gli antibiotici vanno usati prima e durante l'operazione, non dopo.

    di Redazione Aboutpharma Online 3 novembre 2016

     

    Ventinove mosse per evitare le infezioni da super batteri in sala operatoria e ridurle del 39% in tutto il mondo. Doccia prima dell’intervento, niente rasoio, antibiotici solo prima e dopo l’operazione. Queste sono alcune delle raccomandazioni che l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha diffuso contro la proliferazione dei superbugs nelle sale operatorie. Queste linee guida in ventinove punti pubblicate ieri su The Lancet infection diseases sono state redatte da venti dei maggiori esperti mondiali in materia. Che siano dovute a interventi chirurgici, trapianti di organi, parti cesarei o protesi, le infezioni causate da batteri che penetrano nelle incisioni fatte durante le operazioni minacciano la vita di milioni di pazienti ogni anno e contribuiscono alla diffusione della temuta resistenza agli antibiotici, che sta mettendo a rischio le conquiste della medicina moderna. Nei paesi a basso e medio reddito, l’11% dei pazienti che si sottopongono a intervento chirurgico contrae infezioni, con conseguenti ricoveri più lunghi, maggiori costi medici e aumento della mortalità. Ma il problema riguarda anche i paesi ricchi: negli Stati Uniti, ad esempio, i pazienti, a causa delle infezioni post operatorie, spendono complessivamente 400 mila giorni in più in ospedale ogni anno per un costo complessivo di 900 milioni di dollari.

    L’Oms vuole fare chiarezza e avviare una campagna seria contro le infezioni ospedaliere. Queste linee guida sono il primo tentativo organico, a livello internazionale, di mettere a sistema le conoscenze scientifiche sul tema. Comprendono 13 raccomandazioni per il periodo che precede l’intervento chirurgico e 16 per la prevenzione durante e dopo l’operazione. Si va da semplici precauzioni, come far sì che pazienti facciano la doccia prima di andare sotto i ferri, al modo migliore per disinfettare le mani strofinandole per bene, al consiglio di utilizzare suture antibatteriche. Rasare peli è fortemente sconsigliato e, se non si può fare a meno di tagliare i capelli, meglio usare le forbici. Una raccomandazione importante riguarda l’uso degli antibiotici. Da usare solo prima e durante l’intervento, non dopo. L’utilizzo prolungato porterebbe ad un rafforzamento dei ceppi batterici e al peggioramento dello stato clinico del paziente.