logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2016-12-29 15:12:44

    Tempo di bilanci: gli avvenimenti principali del 2016 in sanità

    Sanità e Politica

     

    Tempo di bilanci: gli avvenimenti principali del 2016 in sanità

     

    Dal decreto taglia esami, ai nuovi Lea, i vaccini, il calo degli aborti, passando per Fertility day e l’approvazione di leggi importanti come “Dopo di noi”, le principali vicende del 2016 in sanità

    di Redazione Aboutpharma Online 23 dicembre 2016

     

    Fine anno e tempo di bilanci. Anche per la sanità che durante il 2016 ha fatto i conti con decreti e campagne di sensibilizzazione contestate ma anche con l’approvazione di leggi importanti e la firma dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. Da gennaio a dicembre, le tappe più importanti dell’anno che sta per concludersi:

    TAGLIA ESAMI: Il 20 gennaio entra in vigore il decreto “taglia-esami”, la stretta su 200 prestazioni accusate si essere usate spesso in maniera inappropriata. Dopo molte polemiche, a luglio viene superato e le sanzioni lasciano il posto a senso della responsabilità.

    RESPONSABILITA’ MEDICA: Il 28 gennaio la Camera da il via libera al Ddl sulla responsabilità professionale del personale sanitario. Il testo depenalizza l’atto medico e introduce assicurazione obbligatoria di professionisti e strutture. Atteso da un decennio, sarà approvato definitivamente dal Senato nel 2017.

    DOPO DI NOI: Il 14 giugno viene approvata la legge sul Dopo di noi, a favore dell’assistenza delle persone con disabilità quando i genitori non ci saranno più. Prevede più case famiglia e meno istituti, maggior peso alla volontà della persona disabile, detrazioni fiscali e uno stanziamento di 270 milioni in tre anni.

    ADDIO A MAX E EUTANASIA: Il 20 luglio l’addio a Max Fanelli, malato di Sla che invano aveva chiesto l’eutanasia. Sarebbero almeno un centinaio ogni anno, secondo l’associazione Coscioni, gli italiani “costretti ad andare all’estero a morire”.

    LEGGE SCREENING: Il 4 agosto, diventa legge l’estensione degli screening neonatali a tutte le Regioni. Una quarantina di esami potranno essere effettuati alla nascita attraverso un unico prelievo di sangue per individuare malattie metaboliche ereditarie che, se curate per tempo, possono consentire una vita normale.

    FERTILITY DAY: A fine agosto esplode la polemica per il Fertility Day. Le locandine scelte per promuovere la giornata del 22 settembre scatenano le ire degli italiani sui social.

    CESSATO ALLARME ZIKA: Il 18 novembre l’Organizzazione mondiale della sanità dichiara che l’epidemia del virus Zika, non è più un’emergenza di sanità internazionale. In Italia sono stati registrati circa 60 casi importati e nessun contagio autoctono.

    AIFA ED EPATITE C: Il 19 ottobre cambio al vertice Aifa: Mario Melazzin succede a Luca Pani e diventa il nuovo direttore. Spetterà a lui, già presidente, il compito di ricontrattare i prezzi dei farmaci innovativi contro l’epatite C. A fine 2016 intanto sono 63.602 i trattamenti avviati.

    VACCINI: Il 23 novembre la regione Emilia Romagna approva una legge che prevede l’obbligo vaccinale per i bimbi che si iscrivono al nido. Accolta con entusiasmo dal mondo della scienza e della politica, trova molte regioni pronte a seguirne l’esempio. Ma il Codacons la ritiene “incostituzionale” e avvia una class action.

    FARMACI INNOVATIVI: Con l’approvazione della Legge bilancio 2017 viene confermato, dopo mesi di battaglie, il Fondo Sanitario a 113 miliardi per il 2017. Tra le tante novità, tra cui un fondo di 500 milioni annui vincolato ai farmaci innovativi per l’Epatite c e altri 500 mln per gli oncologici innovativi.

    LORENZIN TER: Il 12 dicembre viene presentato il nuovo Governo Gentiloni. Tra le conferme, quella di Beatrice Lorenzin al Ministero della Salute. Per lei, è il terzo mandato. Era stata nominata da Enrico Letta nel 2013 e confermata nel 2014 da Renzi.

    CALANO ABORTI: La nuova relazione al Parlamento sull’aborto evidenzia un calo di quasi il 10% annuo rispetto al 2015, in buona parte merito, sottolinea il Ministero della Salute, del maggiore utilizzo di pillola contraccettiva dei 5 giorni dopo.

    BIOTESTAMENTO: Il 20 dicembre ricorrono i 10 anni dal giorno in cui il medico Mario Riccio staccò il respiratore di Piergiorgio Welby. L’Italia ancora non ha una legge sul fine vita e il testo in discussione alla Camera rischia di non essere approvato per tempo. Ma il 3 novembre il Tribunale ha autorizzato a staccare i macchinari che tenevano in vita Walter Piludu.

    NUOVE CURE IN ARRIVO: Il 21 dicembre Lorenzin firma i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, attesi da 15 anni. Il testo prevede, su tutto il territorio italiano, cure gratuite per fecondazione assistita, endometriosi, autismo e un centinaio di nuove malattie rare, oltre a nuovi vaccini.