logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2017-12-29 16:34:59

    Meningite, in Toscana prorogata di un anno la campagna straordinaria di vaccinazione

     

     


    Proseguirà anche nel 2018 la campagna straordinaria di vaccinazione contro la meningite della Regione Toscana. Lo prevede una delibera approvata dalla giunta, su proposta dell’assessore al diritto alla Salute, Stefania Saccardi. La campagna contro il meningococco sarebbe dovuta scadere il 31 dicembre 2017.

    15 casi di meningite nel 2017

    L’iniziativa – riporta ToscanaNotizie – era stata lanciata dalla Regione nel 2015, dopo un aumento di casi di meningite da meningococco C rispetto agli anni precedenti. Quell’anno, infatti, sono stati registrati 38 casi di meningococco, con 7 decessi. Nel 2016 i casi sono passati a 40 (con altri 7 decessi). Nel 2017, invece, sono stati segnalati 15 casi, di cui l’ultimo pochi giorni fa a Lucca, senza esiti fatali.

    Il calendario vaccinale

    La vaccinazione contro il meningococco C, come da calendario vaccinale, è sempre offerta gratuitamente:

    • ai nuovi nati, con una prima dose dal 13° al 15° mese di vita (preferibilmente al 15°), una seconda dose dai 6 anni compiuti al 9 non compiuti  e una terza dose a 13 anni compiuti;
    • ai ragazzi appartenenti alla fascia di età 9 – 20 anni  già vaccinati con una dose di vaccino da più di cinque anni. Questi riceveranno il richiamo della seconda o della terza dose, con vaccino coniugato tetravalente ACWY;
    • ai soggetti a rischio individuati nel calendario vaccinale regionale.

    Nella fase di transizione al nuovo calendario vaccinale, approvato il 27 dicembre 2016, sarà garantita l’offerta attiva e gratuita della vaccinazione ai non vaccinati di qualsiasi età, fino al compimento dei 20 anni

    Le misure straordinarie

    Le misure straordinarie, valide fino al 31 dicembre 2018, prevedono l’offerta gratuita del vaccino ad altre categorie:

    • su richiesta, alle persone di età tra 20 e 45 anni residenti  o con domicilio sanitario nell’area della Asl Toscana Nord Ovest e della Asl Toscana Sud Est;
      sempre su richiesta, alle persone dai 20 anni compiuti residenti o con domicilio sanitario nell’area dell’Asl Toscana Centro
    • alle persone sottoposte a profilassi in quanto contatti di un caso di meningococco C;
    • alle persone che hanno frequentato la stessa comunità in cui si è verificato  un caso  di sepsi/meningite da meningococco C nei dieci giorni precedenti l’inizio dei sintomi con contatto stretto o regolare, su valutazione dell’Igiene Pubblica della Azienda Usl;
    • su richiesta, agli studenti fuori sede delle Università presenti sul territorio toscano.

    Potranno avere il vaccino, pagando una quota di compartecipazione, gli over45 residenti o con domicilio sanitario nella Asl Toscana Nord Ovest e della Asl Toscana Sud Est. E anche i non residenti che frequentano in modo continuativo il territorio toscano (es. motivi di lavoro).

    Dove vaccinarsi

    Per la vaccinazione, ci si può rivolgere agli ambulatori delle Asl, o al proprio medico o pediatra di famiglia. Secondo le modalità indicate sul sito della Regione Toscana.