logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2018-04-30 19:08:45

    Acquisti centralizzati in sanità: l’Emilia Romagna risparmia 374 milioni in tre anni

     

     

    Acquisti centralizzati in sanità: l’Emilia Romagna risparmia 374 milioni in tre anni

    Ecco i risultati della spending review condotta tra il 2015 e il 2017 attraverso Intercent-ER, la centrale unica per gli acquisti nella Pa della Regione


    La spending review dell’Emilia Romagna ha prodotto i suoi frutti, soprattutto in sanità. Grazie alla gestione di bandi e gare da parte dell’agenzia Intercent-ER, la centrale unica per gli acquisti nella Pa della Regione, le aziende sanitarie hanno risparmiato 131 milioni nel 2017 e, complessivamente, 374 milioni di euro nel triennio 2015-2017. Sono i numeri forniti oggi dalla Regione nel corso di una conferenza stampa. Se si considerano anche i risparmi prodotti al di fuori della sanità, la centralizzazione degli acquisti ha consentito di recuperare 445 milioni di euro nel triennio e 147 milioni nel 2017 (il 21,5% in più rispetto al 2016).

    Acquisti centralizzati e gare informatizzate

    Per quanto riguarda la sanità, nel 2017 sono stati stipulati – tramite procedure centralizzata – contratti per 1,9 miliardi di euro (il 206% in più rispetto al 2016). Significa – spiega la Regione – che gli acquisti centralizzati realizzati tramite Intercent-ER coprono oggi il 45% del fabbisogno complessivo di beni e servizi delle Aziende sanitarie emiliano-romagnole. Il numero medio di convenzioni utilizzate ha superato quota 26, con un +10% rispetto al 2016.

    Un esempio concreto: tra le convenzioni aggiudicate lo scorso anno – ricorda la Regione – c’è quella per i guanti ad uso sanitario e per farmaci antiblastici per un valore di oltre 18 milioni di euro (Iva esclusa) e un risparmio di 5,6 milioni (del 23,77%). O quella per farmaci e parafarmaci, per 36,5 milioni e un risparmio di 20,4 (del 35,82%).

    Da ottobre 2017 – con un anno di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa nazionale – anche le procedure di gara per beni e servizi effettuate autonomamente dalle aziende del Servizio sanitario regionale sono tutte svolte in modo completamente informatizzato tramite il sistema telematico gestito da Intercent-ER. Nell’ultimo trimestre dell’anno – conclude la Regione – le Aziende sanitarie hanno realizzato 108 iniziative di gara in modalità digitale, per un valore di 243 milioni di euro.

     

     

    Perchè non usare tutti lo stesso procedimento, peraltro noto?  (La Redazione del Sito)