logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2018-10-09 18:30:44

    I seggiolini antiabbandono diventano legge

    Sempre attenti ai miglioramenti vi proponiamo questo articolo readatto da "Segugio" che ci pare importante non solo per gli autombilisti che hanno bebè a bordo! 

    La Redazione del Sito 

     

     

    02/10/2018

     

     

    In particolare, l’articolo 1 del Disegno di legge modifica l’articolo 172 del Codice della Strada, introducendo l’obbligo di utilizzare un congegno salva bebè quando si trasporta in auto un bambino di età inferiore ai 4 anni. L’articolo 2 prevede invece il diritto di informazione per i cittadini sull’obbligo e sull’utilizzo di tali sistemi mentre all’articolo 3 viene specificato che le famiglie potranno beneficiare di agevolazioni fiscali per il loro acquisto.

    Nella news “Seggiolini antiabbandono: le ultime novità sulla sicurezza dei più piccoli” abbiamo già specificato che i seggiolini dovranno essere dotati di un dispositivo che emette un segnale acustico e uno visivo per avvertire gli adulti della presenza del bimbo quando si spegne l’auto. Per tutti coloro che invece hanno già comprato un seggiolino omologato, si potrà probabilmente optare per sistemi indipendenti da installare nei diversi sediolini.

    Sanzioni severe per chi non rispetta l’obbligo

    La mancata presenza del dispositivo antiabbandono verrà configurata come reato amministrativo. Per i trasgressori sono previste multe comprese tra gli 81 e i 326 euro; nel caso di recidiva nei due anni successivi alla violazione, sarà applicata la sanzione accessoria della sospensione della patente per un periodo di tempo che varia tra i 15 giorni e i 2 mesi.

    La reazione dell’ADOC

    L’Associazione difesa orientamento consumatori esprime soddisfazione per l’approvazione della nuova norma. “Accogliamo positivamente l’introduzione dell’obbligo di installare i seggiolini antiabbandono in auto”, commenta Roberto Tascini, Presidente dell’ADOC, “obbligo che incontra la nostra richiesta di introdurre norme più severe e maggiori controlli sul corretto utilizzo dei seggiolini in auto. La previsione di dotare obbligatoriamente i seggiolini di un dispositivo di allarme antiabbandono non può che incontrare il nostro più ampio favore, così come la previsione di incentivi fiscali per l’acquisto”.

    La stessa ADOC sottolinea anche come serva in Italia una “rivoluzione culturale” che faccia comprendere al meglio l’importanza e il corretto utilizzo dei seggiolini. Secondo le stime dell’Associazione, infatti, il 20% delle famiglie non usa il sediolino auto per i propri figli (o comunque non lo utilizza costantemente.

    Sistemi antiabbandono già in commercio

    Da un paio di mesi è disponibile il nuovo sistema di sensori integrati BebèCare, sviluppato da Samsung e installato in alcuni seggiolini Chicco (Chicco modello Oasys 0+ e Oasys i-Size). Il dispositivo è in grado di rilevare la presenza dei piccoli e avvisare i genitori affinché non li dimentichino. Per contrastare questo fenomeno sono presenti in commercio anche i braccialetti digitali, che una volta indossati dal conducente ricordano con scritte luminose la presenza del bebè a bordo. 

    Qualche consiglio per i genitori

    Ricordiamo che installare i seggiolini per neonati sul sedile passeggero anteriore con l’airbag frontale attivato può causare gravi traumi al bimbo in caso di incidente. Stesso discorso per chi utilizza seggiolini del Gruppo 0+ posizionandoli nel senso di marcia: uno scontro frontale può provocare la rottura del collo del bambino, che in quella fascia d’età ha la testa troppo pesante rispetto al corpo. In generale, installare qualsiasi seggiolino in maniera errata (posizione o senso), oppure con cintura non bene posizionata, può costituire un grave rischio di lesioni per i più piccoli.

    Non dimentichiamo la polizza RC Auto

    La sicurezza non deve riguardare solo i bambini, perché le regole della strada impongono anche che l’auto sia coperta da una regolare polizza assicurativa. Quella migliore sul mercato si trova sempre su Segugio.it, il portale che confronta le RC Auto delle principali compagnie operanti in Italia. Segugio.it mette anche a disposizione dei propri utenti il Polizzometro, uno strumento che permette agli utenti di conoscere velocemente i costi medi delle assicurazioni auto/moto per ogni singola provincia.

    A cura di: Paola Campanelli