logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2018-12-23 11:35:32

    Effetti collaterali dei farmaci: i Patient support program per identificarli e gestirli al meglio

    Attraverso i programmi di patient empowerment, Domedica educa il paziente e i caregiver su come gestire correttamente gli effetti collaterali dei farmaci e indirizzare le notifiche, riducendo le preoccupazioni del paziente e consentendo un miglior monitoraggio da parte del medico. *In collaborazione con Domedica


    L’insorgenza di effetti collaterali durante le cure è una delle cause di ridotta o non aderenza alla terapia: di fronte infatti ai primi disagi causati dai farmaci, i pazienti possono tendere ad abbandonare la cura o ad assumere dosi ridotte senza nemmeno consultare il medico. Per far fronte a questo problema, Domedica favorisce la consapevolezza e la responsabilizzazione del paziente attraverso programmi di patient empowerment che promuovono la corretta gestione degli effetti collaterali.

    Coscienza e conoscenza: le leve principali nella gestione di effetti collaterali

    Per effetti collaterali ed eventi avversi s’intendono i segni, i sintomi o le alterazioni degli esami di laboratorio o diagnostici che il paziente o il medico rileva nel corso della terapia e che potrebbero o meno essere associate al farmaco/ farmaci che il paziente sta assumendo. Alcuni di questi sono frequenti quali: infezioni, stanchezza, ipotensione, nausea, stitichezza, diarrea, sanguinamenti, ecc…

    È importante che il paziente sia consapevole della possibile insorgenza di questi effetti collaterali o che comunque sappia di dover far riferimento al medico se dovessero insorgere, soprattutto se si tratta di effetti mai verificatisi precedentemente.

    È per questo motivo che quasi tutti i Patient support program di Domedica hanno un taglio “educational”: il paziente consapevole del proprio ruolo attivo nella gestione del proprio percorso di cura si garantirà la maggior efficacia possibile dal trattamento che sta assumendo.

    La farmacovigilanza

    Altre importante valore che i Patient support programs di Domedica generano è nei confronti dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), alla quale devono giungere tutte le segnalazioni di eventi avversi insorti in pazienti in trattamento con qualsiasi farmaco, per gli adempimenti di farmacovigilanza.

    La farmacovigilanza tutela la salute pubblica attraverso l’analisi di tutte le segnalazioni di eventi avversi ed effetti collaterali che arrivano sia dai sanitari (medici, infermieri, farmacisti e chiunque lavora con pazienti che assumono farmaci) che dalle aziende farmaceutiche, che nella loro attività di informazione e formazione continua sul corretto uso dei propri farmaci ai medici prescrittori raccolgono e trasmettono queste segnalazioni.

    La procedura di farmacovigilanza è applicata non solo sui farmaci ma anche sui dispositivi medici e su qualsiasi elemento legato al farmaco (confezione, blister, siringhe, autoiniettori, impianti, ecc…) a garanzia della massima qualità, conformità e sicurezza del prodotto farmaceutico.

    Nell’erogazione dei Patient support programs, Domedica garantisce la piena conformità alla procedura di farmacovigilanza, inviando ai canali preposti le segnalazioni raccolte dai pazienti in 24 ore dalla notifica, o immediatamente nel caso di eventi avversi gravi, quali l’ospedalizzazione o il decesso.

    Rapporti umani, sfera emotiva, qualità della vita ma anche piena conformità alle procedure che garantiscono e preservano la salute pubblica sono le parole chiave su cui Domedica basa il proprio lavoro da 13 anni, ricevendo il continuo apprezzamento dagli operatori della salute e dai pazienti.

    A cura di Domedica