logo
EMA-ROMA su facebook
    • 2019-05-28 21:51:11

    Elenco malattie Oms, entra anche la dipendenza da videogame

    L'ingresso nel registro di questa nuova patologia sarà effettivo nel 2022 aggiornando International statistical classification of diseases and related health problems. Si parlerà quindi di "gaming disorder" che a inizio 2018 era stato già riconosciuto come disturbo mentale


    Era già nell’aria, ma ora è ufficiale e la dipendenza da videogame entra nella lista delle nuove patologie dell’Organizzazione mondiale della sanità. L’annuncio è arrivato durante l’Assemblea generale in corso a Ginevra.

    New entry

    L’ingresso nel registro di questa nuova patologia sarà effettivo nel 2022 aggiornando International statistical classification of diseases and related health problems. Si parlerà quindi di “gaming disorder” che a inizio 2018 era stato già riconosciuto come disturbo mentale. Il ‘gaming disorder’ è definito come una serie di comportamenti persistenti o ricorrenti legati al gioco, sia online che offline che presentano un mancato controllo sul gioco e una sempre maggiore priorità data al gioco (a discapito della vita quotidiana). Il comportamento deve essere reiterato per più di 12 mesi prima di far partire una diagnosi di questo tipo.

    Le malattie rare

    L’elenco non si ferma solo al gaming disorder. Sono state inserite anche i codici di oltre 55 mila malattie e condizioni patologiche in modo tale da uniformare le diagnosi e le relative terapie in tutto il mondo.

    La reazione delle società di gaming

    Già dal 2018 le aziende attive nel settore aveva fortemente criticato la decisione dell’Oms. Gli incontri tra le parti non sono mancate, soprattutto tra l’Entertainment software association (Esa), l’associazione delle imprese videoludiche e i rappresentanti dell’Oms. Preoccupano, dal punto di vista degli imprenditori, le possibili ripercussioni su un mercato da oltre 90 miliardi di dollari.